Video ricetta:”Torta di nocciole piemontese senza farina (senza glutine)

il sommelier ha abbinato:
Moscato d’Asti D.o.c.g.
GIANNI DOGLIA
clicca e leggi →
difficoltà: 
tempo: 45 minuti

Premetto che raggiungere il gusto della torta alle nocciole che faceva mia nonna é impossibile, però questa versione, frutto di diversi tentativi e fallimenti, si avvicina molto  per la sua consistenza friabile ed il sapore intenso di nocciole tostate.
É completamente priva di farina quindi “senza glutine” e usando la carta forno anziché il burro per non farla attaccare alla teglia é anche “priva di lattosio”.
Un dolce sano e assolutamente gustosissimo!!!!!

Facilissima da eseguire: è decisamente più lunga la cottura della preparazione.
Provate!!!!!

Ingredienti:

  • 260 gr di farina di nocciole tostate
  • 4 uova
  • 130 gr di zucchero semolato
L'abbinamento del Sommelier:

Moscato d’Asti D.o.c.g.
GIANNI DOGLIA
CLICCA QUI per visitare il sito web del produttore
moscato-d-asti-doglia Castagnole Lanze (in verità Castagnole delle Lanze), paese dell’astigiano incullato tra le Langhe e il Monferrato, terra di Barbera d’Asti e di Moscato, negli ultimi decenni polis  di incontro di grandi cantanti e band con I Nomadi a far da padroni di casa e ospiti dai nomi Litfiba, Ligabue, Negrita. Artisti come i viticoltori che su queste terre ci lavorano e sudano per  far nascere le loro opere. Artisti come Gianni Doglia, dell’Azienda omonima, in Fraz. Annunziata, che dopo anni da enologo in giro per varie cantine, ha deciso di ritornare a casa, prender le redini dell’azienda familiare e omaggiarci di veri capolavori (vedi anche il rapporto qualità/prezzo, più che un omaggio). Tutto questo grazie alla sua sapienza, maestria e a quel lungimirante lavoro certosino sulla terra che ha fatto sì che un prodotto come il suo Moscato sia ritenuto dagli addetti ai lavori tra i migliori della Denominazione. Bravo Gianni! Saremo sempre tuoi spettatori in questa tua auspicabile luminosa carriera.
Caratteristiche organolettiche:
COLORE:  Giallo paglierino cristallino.
OLFATTO:  Abbastanza intenso e complesso, fine con un bouquet in cui prevalgono sentori fruttati di ananas, pesca bianca e miele.
GUSTO:  Dolce, mai stucchevole, in bocca risulta fine, abbastanza morbido con un buon equilibrio tra dolcezza e acidità.
TEMPERATURA CONSIGLIATA:  5°- 7° C.
PREZZO IN ENOTECA:  8 euro circa.
Altro vino da segnalare:
Barbera d’Asti BOSCODONNE (8-9 euro)
CLICCA QUI per visitare il sito web del produttore
SCRIVI AL SOMMELIER: andrea@aglioincamicia.com
Partecipa anche tu, lascia un commento qui sotto: