Video ricetta: “Finger-food di pane casereccio e salmone affumicato profumato al mandarino”

il sommelier ha abbinato:
“Giustino B.”
Ruggeri
Valdobbiadene Prosecco Sup. Extra Dry
clicca e leggi →
difficoltà: 
tempo: 45 minuti

finger salmone

E’ la moda del momento..... il Finger-food, ovvero cibo da mangiare con le dita, in piedi come aperitivo oppure impiattato e servito a tavola, l’importante è che si mangi con le mani su questo non ci piove!!!!!

Vi propongo queste tartine con pane casereccio tostato al forno, con una “chenelle” di salmone battuto al coltello e profumato con scorza di mandarino. Una ricetta veramente semplice e veloce, ma di forte impatto, graziosa alla vista e deliziosa al palato, come al solito la regola è sempre la stessa pochi ingredienti, ma di qualità eccelsa, scegliete un pane buono e profumato possibilmente a lievitazione naturale, un salmone di qualità, io ho usato il “Norvegese”, ma soprattutto mandarini non trattati perchè useremo la scorza che è la parte del frutto che contiene tutti gli oli essenziali e quindi il profumo.

Un’accortezza da avere per ottenere un buon risultato è di usare pochissimo succo di mandarino perchè tende a cuocere il pesce.

Il vostro parere ci interessa dite cosa ne pensate cliccando “COMMENTA” in fondo al post non è necessario essere iscritti!!!!!

Ingredienti

L'abbinamento del Sommelier:

“Giustino B.”
Ruggeri
Valdobbiadene Prosecco Sup. Extra Dry
CLICCA QUI per visitare il sito web del produttore
Giustino-B 2011La cantina Ruggeri, la cui produzione risulta essere intorno a un milione di bottiglie l’anno, è da considerarsi unanimemente la capostipite della lavorazione e del “fare” Prosecco. Fondata nel 1950 da Giustino Bisol in S. Stefano di Valdobbiadene, la famiglia vanta una secolare tradizione nonchè profonde radici nella cultura vitivinicola del territorio di Valdobbiadene ( si pensi come il toponimo "Case Bisoi", vale a dire "le Case dei Bisol", si trovi infatti già nelle mappe più antiche,  al centro dell’attuale zona del Cartizze, anticamente denominata Chartice o Gardizze, ove già dal 1542 i Bisol coltivavano la vite, come risulta da documenti censuari).Le uve del Prosecco Superiore DOCG le sono tradizionalmente conferite da un centinaio di viticoltori, quasi tutti proprietari di vigneti nel comune di Valdobbiadene e da circa 25 aziende che dispongono anche di uve di Cartizze. Da segnalare come l’azienda vanti numerosi vigneti di alto pregio ricadenti nelle storiche frazioni di San Pietro di Barbozza, Santo Stefano e Saccol, da sempre riconosciute come l’apice qualitativo dell’intera denominazione. Il Giustino B. è lo spumante nato nel 1995 per festeggiare i cinquant’ anni di lavoro nel mondo del vino di Giustino Bisol. Da allora il Giustino B. ha conosciuto un crescendo di successi, tra i quali si possono ricordare i 3 Bicchieri del Gambero Rosso, ottenuti consecutivamente negli ultimi anni. Del resto la Cantina Ruggeri da questo punto di vista detiene un prestigioso primato. Il primo Prosecco che nella storia vinse i Tre Bicchieri fu infatti nel 1997 il Santo Stefano Ruggeri e, ad oggi, la Ruggeri è l’unica ad aver vinto, con il Prosecco, i Tre Bicchieri per tre volte.
Caratteristiche organolettiche:
COLORE:  Giallo dorato luminoso con fine e costante perlage.
OLFATTO:  Abbastanza intenso e complesso richiama sentori di pesca, frutta bianca e varietà vegetali.
GUSTO:  In bocca risulta fine, piacevole e suadente per la cremosità delle sue bollicine, con un’ottimo equilibrio tra freschezza e rotondità e un delicato accenno finale allo zucchero residuo.
TEMPERATURA CONSIGLIATA:  6°- 7° C.
PREZZO IN ENOTECA:  12-14 euro circa.
Altro vino da segnalare:
Valdobbiadene Prosecco Sup. Extra Dry Giall’Oro (9-10 euro)
CLICCA QUI per visitare il sito web del produttore
SCRIVI AL SOMMELIER: andrea@aglioincamicia.com
Partecipa anche tu, lascia un commento qui sotto: