Video ricetta: “Bocconcini di ricotta aromatizzati al basilico”

il sommelier ha abbinato:
PETITE ARVINE
Les Crètes
Valle d’Aosta D.O.P.
clicca e leggi →
difficoltà: 
tempo: 30 minuti

bocconcini di ricotta

Ecco una ricetta facile, veloce e buonissima.

Se avete della ricotta in casa e non sapete come utilizzarla questa video ricetta fa per voi, bocconcini impanati di ricotta croccanti fuori e morbidi dentro con formaggio grana e basilico, una soluzione davvero veloce e di grande effetto che piace anche ai bambini, mia figlia se li è letteralmente divorati!!!!!

Spesso e volentieri andiamo a cercare ricette assurde per risolvere un pranzo o una cena quando la soluzione è nel nostro frigo.

Provate a riprodurla e mandate le vostre foto a info@aglioincamicia.com

Ecco cosa vi serve per realizzarli:

Ingredienti:

  • 250 gr di ricotta fresca vaccina o di pecora
  • 40 gr di formaggio grana
  • Qualche foglia di basilico fresco
  • Sale, pepe e olio extravergine Q.B.
  • Pangrattato Q.B.
  • Un tuorlo d’uovo
L'abbinamento del Sommelier:

PETITE ARVINE
Les Crètes
Valle d’Aosta D.O.P.
CLICCA QUI per visitare il sito web del produttore
PETITE ARVINEOggi andiamo in Valle d’Aosta, usciamo al casello di Aosta Ovest e percorriamo quei pochi km che ci dividono dal comune di Aymavilles,  Proprio qui , in questo piccolo paese, si trovano due luoghi di interesse storico: il castello e per noi eno - appassionati, l’azienda Les Crètes, la più famosa espressione dei valori del territorio valdostano, colei che attraverso la grande passione e accortezza del suo titolare, Costantino Charrère, può considerarsi portavoce indiscussa della viticoltura eroica, da montagna, e maestra nella coltivazione di quei vitigni autoctoni che anno dopo anno la stanno facendo soggiornare nella cerchia del cantine italiane “che contano”. Due vitigni autoctoni su tutti: il Fumin (a bacca rossa) e, per la mia felicità, il bianco Petite Arvine (per via dei suoi piccoli acini), soprannominato anche “vite dei ghiacciai”, per la sua predisposizione ad esser coltivato in quota. Proprio la sua coltivazione a circa 550-600 metri s.l.m. accompagnata a forti escursioni termiche tra il giorno e la notte, fanno sì che il vino sprigioni un eccellente bouquet aromatico, che nulla ha da invidiare ai più famosi bianchi internazionali. Cantina da visitare, vini che non si dimenticano (emozionante lo storico Chardonnay Cuveè Bois), in sintesi una parola: Chapeau!
Caratteristiche organolettiche:
COLORE:  Giallo paglierino cristallino.
OLFATTO:  Abbastanza intenso e complesso, profumi eleganti  con sentori fruttati di mela, pompelmo, frutti esotici ed erbe aromatiche.
GUSTO:  In bocca risulta pieno, piacevole, morbido, con una buona salinità, lunga P.A.I. (Persistenza Aromatica).
TEMPERATURA CONSIGLIATA:  8°- 10° C.
PREZZO IN ENOTECA:  13 euro circa.
Altro vino da segnalare:
FUMIN Valle d’Aosta D.O.C. (circa 15 euro)
CLICCA QUI per visitare il sito web del produttore
SCRIVI AL SOMMELIER: andrea@aglioincamicia.com
Partecipa anche tu, lascia un commento qui sotto: